Se il detenuto è anziano e disabile…

In Italia quando si dibatte di carceri, non si fa mai riferimento alla presenza di detenuti anziani disabili, condannati, anche se anziani, a scontare la propria pena tra le mura di un penitenziario. Se nella normalità questi soggetti potrebbero usufruire della professionalità di una residenza sanitaria per anziani disabili, questa RSA in Calabria ha messo in atto alcune convenzioni proprio con gli istituti carcerari del territorio,  quindi essere assistiti e supportati nelle migliori condizioni, in stato di detenzione tutto ciò, per ovvie ragioni, non può avvenire. Secondo dati recenti, i detenuti disabili presenti nelle carceri italiane sono più di 600 e presentano problematiche di varia natura: difficoltà motorie (alzarsi dal letto, sedersi); limitazioni funzionali alla vita quotidiana (difficoltà a mangiare, vestirsi e lavarsi); problemi di comunicazione (vedere, sentire, parlare). Le cause di disabilità il più delle volte è direttamente imputabile alla stessa vita carceraria, che trasforma un banale incidente come la rottura di un menisco in seguito ad una caduta ad una limitazione fisica che si può trascinare per anni. Leggi tutto “Se il detenuto è anziano e disabile…”