Una nuova figura nelle carceri: Il promotore della salute carceraria

E’ una figura che integra i professionisti della salute e opera infatti all’interno dell’equipe sanitaria. La sua missione è quella di promuovere la salute fornendo informazioni sulle malattie e patologie, orientamento sanitario ed opportunità offerte dal Servizio sanitario regionale sia all’interno che all’esterno del carcere, sostegno ed educazione, suggerimenti su sani e consapevoli stili di vita nonostante lo stato di detenzione. A livello pratico, questa figura opera attraverso interventi individuali e di gruppo. Particolarmente delicata, infatti, risulta essere la salute psichica dei detenuti. A livello nazionale, si stimano i disturbi psichici al primo posto nella classifica delle malattie riscontrate e, il 32% del dato complessivo. Disturbi psichici che spesso danno vita ad atti auto lesivi (li pratica il 7,37 dei detenuti tra i 18 ed i 29 anni presi in esame).

Lascia un commento